Tu sei qui

112 | 2010-11-05 Brocche filtranti

Buongiorno,
Sono un’amica di Elisa che mi ha dato il suo contatto per la sua elevata competenza in materia idrica. Avrei una domanda da porle. Vivo a Perugia dove l’acqua è particolarmente ricca di calcare e di conseguenza ha un sapore particolarmente sgradevole e dal colore poco invitante (bianca), pensavo di acquistare uno di quei macchinari attualmente in commercio per il filtraggio dell’acqua ma temo che la presenza di carboni o altre sostanze possa essere nociva per la salute.
Vorrei tanto liberarmi del fastidio di acquistare l’acqua in bottiglia sia per l’impatto ambientale sia per la scomodità di portare il peso delle bottiglie di plastica.
Cosa mi suggerisce? Tra i macchinari in commercio qual è quello col miglior rapporto qualità-prezzo? Cosa ne pensa delle brocche filtranti? Hanno una resa pari a quella delle macchine?
Ringraziandola anticipatamente per la sua disponibilità, colgo l’occasione per augurarLe una buona giornata.
Elga

Risposta:
Buongiorno Elga,
Credo che la brocca filtrante sia idonea al trattamento di affinamento della sua acqua di rete. La cartuccia contiene carboni attivi e un po' di resina cationica, il risultato è l'eliminazione di odori e sapori sgradevoli eventualmente presenti, oltre ad una riduzione sensibile della durezza calcarea ed il contenuto di metalli pesanti. Ottimo il rapporto qualità prezzo.
Come ogni elemento filtrante occorre però seguire le indicazioni del produttore circa le modalità di sostituzione e manutenzione.
Sperando di aver fatto cosa gradita
Cari saluti
G.TEMPORELLI

Webmaster Tudor Andrei