Tu sei qui

113 | 2010-11-12 Impianti depurazione

Buongiorno,
Ho appena letto un Suo articolo sulle truffe per i depuratori domestici, dopo aver sottoscritto ieri un contratto per l’installazione di un impianto; l’impressione è stata quella di un’azienda seria, tra l’altro produttrice dei depuratori (xxxxxxxxxxxxx); questa scelta è stata fatta anche vedendo amici con gli impianti installati; geograficamente siamo in una zona di acque di falda, non di montagna, e, occupandomi del settore per altre ragioni, so a che trattamenti sono sottoposte le acque di falda, in particolare di questa zona, per renderle potabili; quindi il nostro utilizzo di acqua in bottiglia (plastica) è elevato ed il passaggio all'impianto è stato pensato per evitare non solo gli imballaggi di plastica ma anche il continuo trasporto delle casse;
Ora, la mia domanda è semplice: come posso valutare, dopo i dubbi sollevatisi dalla lettura del Suo articolo, l’opportunità di far installare l’impianto piuttosto che recedere dal contratto stesso?
La ringrazio per la cortese attenzione
Cinzia

Risposta:
Buongiorno Cinzia,
Il criterio che sta alla base dell'acquisto di un depuratore domestico è il seguente: l'acqua del rubinetto può essere migliorata? La risposta è generalmente sì, anche se generalmente si tratta di miglioramenti nei caratteri organolettici realizzabili con l'applicazione di semplici filtri che sfruttano le proprietà del carbone attivato al costo di poche decine di euro. Nei casi invece dove le acque erogate contengono elevate concentrazioni di nitrati, come in alcune zone della pianura padana, o sono in deroga per contaminanti naturali quali arsenico, vanadio, ecc, può avere senso un trattamento più "energico" effettuato da un impianto ad osmosi inversa.
Il consiglio quindi è: si informi dal gestore circa le caratteristiche dell'acqua erogata nella sua zona, quindi decida se installare o meno l'impianto ed eventualmente di quale tipo.
Non esiti a ricontattarmi per eventuali ulteriori chiarimenti.
Cari saluti
Dott. Giorgio TEMPORELLI

Webmaster Tudor Andrei