Tu sei qui

121 | 2011-02-14 Dimostrazione depuratore casalingo

Spett.le Dr. Temporelli,
Vivo a Roma ed ho ricevuto la visita di un rappresentante della ………. che mi ha fatto la solita dimostrazione dei benefici dell’osmosi inversa.
Unica differenza rispetto al suo articolo sui depuratori d’acqua domestici (che mi ero letto prima della visita) è che non c’è stata la prova elettrolitica ma invece l’applicazione di un non ben specificato agente precipitante (o cristallizzante) su tre campioni d’acqua (rubinetto, minerale, osmotizzata) che ha dato come risultato una minor quantità di cristalli nell'acqua osmotizzata.
Si è fatta la prova del te e quella della conducibilità….solo che ho fatto misurare anche l’acqua demineralizzata che compro per il ferro da stiro..ed aveva una conducibilità più alta di quella del rubinetto!
Per il resto la solita offerta di macchina gratis e 10 anni di manutenzione al solito costo di circa 2700€.
L’unica differenza è che la macchina proposta ha delle caratteristiche che mi sembrano interessanti:
1. A monte dell’impianto di osmosi ci sono due filtri uno ai carboni attivi e l’altro non ricordo per la rimozione delle impurità grosse, quindi sembrerebbe concepita bene.
2. La porosità delle membrane è regolabile dall'utente per tarare la filtrazione degli ioni a piacere.
Volevo gentilmente chiederle se è a conoscenza se l’acqua di Roma necessiti di questi trattamenti aggiuntivi, e se un impiantino del genere meriti la spesa.
Cordiali saluti
Fabrizio

Risposta:
Buongiorno Fabrizio,
La decisione se comprare o meno l'impianto spetta a lei, io posso fare al più qualche ulteriore considerazione tecnica.
Per esempio quando lei dice che la porosità delle membrane è regolabile non è corretto, le membrane osmotiche hanno un potere di rimozione delle sostanze disciolte nell'acqua che è fisso, ed è molto elevato dato che trattengono persino gli ioni; quello che fa variare a piacimento la conducibilità dell'acqua trattata è un piccolo by-pass di cui l'impianto è dotato: chiudendo tutto il rubinetto di by-pass questo non lavora e l'acqua permeata dalle membrane avrà conducibilità elettrica bassissima perché praticamente priva di sali, viceversa aprendo il rubinetto parte dell'acqua di alimentazione va a mescolarsi con quella permeata per alzare (a piacimento) il valore del tenore salino.
Sono certo che l'impianto sia progettato e fatto al meglio, deve però valutare lei se preferisce bere un'acqua sostanzialmente priva di sali o comunque con ridotto tenore salino (in questo caso va bene un sistema ad osmosi), oppure no. L'acqua di Roma, proveniente dalle sorgenti del Peschiera, è considerata essere una delle migliori d'Italia e non necessita di trattamenti che ne alterino significativamente le caratteristiche di composizione.
Sperando di aver fatto cosa gradita la saluto cordialmente.
Dott. Giorgio TEMPORELLI

Webmaster Tudor Andrei