Tu sei qui

151 | 2011-09-21 Come migliorare l'acqua del rubinetto

Egregio Dottore, poiché sono interessato all'acquisto di un depuratore domestico, ho cercato di documentarmi in rete sulla reale utilità degli stessi...le notizie sono piuttosto contrastanti: sistemi a carboni attivi, osmosi inversa, raggi UV, ecc...un vero e proprio caos che non chiarisce certamente le idee ad un ignorante in materia. Viste le Sue autorevoli competenze in materia, potrebbe essere così gentile da indicarmi quale sistema secondo Lei, garantisce risultati migliori? Premetto che dovrei trattare l'acqua del rubinetto che non ho provveduto ad analizzare ma Le assicuro che è assolutamente imbevibile e probabilmente contaminata da chissà quali agenti, visto che le condotte comunali del piccolo paese in cui vivo (omissis) sono vetuste e posate vicine alla rete fognaria...
La ringrazio anticipatamente x il tempo che vorrà dedicarmi.
Distinti saluti
Bruno

Risposta:
Buongiorno sig. Mannello, una risposta precisa gliela potrei dare potendo visionare le analisi dell'acqua che arriva al suo rubinetto; tuttavia partiamo da un'ipotesi: l'acqua distribuita dalla rete acquedottistica è potabile, nel suo caso magari sarà particolarmente trattata e quindi non gradevole da bere, per questi casi esistono dei sistemi combinati con filtro a sedimenti (cartuccia nylon o inox o purtrex) + filtro a carbone (in genere addizionato con sali d'argento per l'azione batteriostatica) + piccolo sistema di disinfezione UV. L'acqua così trattata non avrà più alcun gusto e sarà anche priva di batteri patogeni, il tutto senza comprometterne il contenuto salino.
Sperando di aver fatto cosa gradita la saluto cordialmente
Dott. Giorgio TEMPORELLI

Webmaster Tudor Andrei