Tu sei qui

156 | 2011-11-17 Acqua non potabile dal rubinetto

Ciao Giorgio, sono Salvatore e ti scrivo da Siracusa.
Volevo chiederti e farti sapere che nella mia città i gestori dell'acquedotto con piena connivenza degli organi Comunali erogano al rubinetto di casa acqua a mio avviso Salmastra.
Ovvero con elevati concentrazione di cloruri 645mg/l (limite 250mg/l) sodio 350mg/l (limite 200mg/l) conducibilità elettrica 3000 microsiemens (limite 2500) durezza a 70 F° (limite 15-50). Per molti anni la Regione Sicilia ha dato loro le deroghe per questi parametri. Adesso da 2 anni a questa parte non hanno neanche le deroghe e continuano ad erogare acqua Salmastra dichiarandola potabile ma sopratutto facendola pagare per potabile. A chi possiamo rivolgerci per fare luce e per poter tornare a bere acqua di rubinetto? Io ho pensato di fare un esposto alla procura della Repubblica di Siracusa.Mi chiedevo se ci fossero sentenze a favore dei cittadini che hanno rilevato questi problemi? Penso che ci siano gli estremi di truffa ai cittadini che pagano il servizio per potabile mentre non lo è. Grazie! Ho conosciuto il tuo nome tramite la puntata di Mr. Kilowatt di Radio 24 ore andata in onda ieri sera.
Cordiali Saluti!
Salvatore
NB. Tutti i dati sono stati rilasciati dalle Autorità competenti Sanitarie in copie conforme alle ufficiali.

Risposta:
Ciao Salvatore, grazie di avermi contattato.
Beh, in effetti sulla base di quei dati l'acqua è sicuramente salmastra e non rientra nei criteri di potabilità, anche se si tratta di parametri classificati come indicatori e non chimici (cioè meno o non impattanti sulla salute del consumatore) e non per tutti i parametri che mi hai segnalato esistono limiti, in particolare:
cloruri: 645 mg/L (limite = 250 mg/L nota: l'acqua non deve essere aggressiva)
sodio: 350 mg/L (limite = 200 mg/L)
conducibilità: 3000 microS (limite = 2500 microS nota: l'acqua non deve essere aggressiva)
durezza: 70°F (non c'è limite, l'intervallo 15-50 è consigliato)
Direi che ci sono gli estremi per fare delle segnalazioni, sicuramente agli organi competenti ma anche alle associazioni dei consumatori o ad altre che potrebbero essere sensibili all'argomento, piuttosto che agli organi di stampa.
Fammi sapere se intendi procedere in qualche modo
Un caro saluto
Dott. Giorgio TEMPORELLI

Webmaster Tudor Andrei