Tu sei qui

167 | 2011-10-06 Incrostazioni calcaree

Egregio professore, buona sera,
mi chiamo Agostino e sono di un paesino della provincia di Cosenza ai piedi della Sila. Da circa 25 anni ho montato l'impianto idraulico a casa utilizzando tubi in ferro zincato della dalmine da un pollice e mezzo pollice. Premetto che utilizzo sia acqua dell'acquedotto comunale (con calcio 5 ) che acqua di un piccolo pozzo artesiano (valore medio calcio 26) analisi fatta da un amico che ha utilizzato i reagenti liquidi con colorazione. Pochi giorni fà ho smontato il pressalcontrol (montato a valle di una cisterna in inox e collegato ad una pompa elettrica di un cavallo) perché mi dava qualche problema e ho constatato che all'interno dei tubi metallici si sono formati protuberanze di cristalli di calcio con qualche aggiunta di ferrite, per fortuna il tubo ancora non è chiuso e l'acqua ai rubinetti arriva , diciamo al 60%, . Dove sono potuto arrivare li ho rimosso i cristalli meccanicamente con un grosso cacciavite pulendo il tubo definitivamente. Come posso fare per risolvere il problema lungo la linea . Un amico che da almeno 20 anni è nel settore delle acque mi ha detto di pulire l'impianto con dell'acido citrico (a basso dosaggio a circuito chiuso per circa mezzora e poi, magari di mettere un anticalcare elettronico. Spero che con la sua esperienza può suggerirmi qualcosa di veramente utili considerando che oggi la ricerca ha fatto passi da gigante.
I più cordiali saluti
Agostino

Risposta:
Buongiorno,
sicuramente il lavaggio con acido citrico è la prassi migliore in questi casi, anche io glielo consiglio. Installare un comodo anticalcare magnetico a monte può essere utile, dico può perché l'efficacia di tali sistemi (come succede peraltro anche con altri tipi di trattamento) dipende molto dalla qualità dell'acqua, in alcuni casi sono molto utili in altri meno. Dopo il passaggio attraverso l'anticalcare magnetico il carbonato di calcio tende ad assumere la forma cristallina aragonite (farinosa) anziché calcite (incrostante); sicuramente questi apparecchi non hanno controindicazioni pertanto anche in questo caso le consiglio l'installazione.
Cordiali saluti
Dott. Giorgio TEMPORELLI

Webmaster Tudor Andrei