Tu sei qui

217 | 2013-03-15 Nitrati nelle acque minerali

Egregio dott.,
in un articolo dell'arpa si mette in luce la differenza tra i nitrati nelle minerali e nelle potabili...e ho visto che il limite delle minerali è riferito a valori dell'oms dell'86 (45mg/l)
Ma secondo lei, il limite differente, benché vicino da cosa nasce? io ho pensato che magari non lo hanno aumentato per non incorrere in magari contestazioni etc etc....o perché magari per garantire maggiore qualità?

Francesca

Risposta:
Francesca,
il valore 45 mg/L è segnalato anche dal DM 29 dicembre 2003, riferimento per le acque minerali. I nitrati, sino a pochi mg/L, possono avere origine naturale, oltre antropica (fertilizzanti azotati assorbiti dal terreno e riversati nella falde). Le acque minerali naturali sono e devono essere più protette rispetto a "normali" acque da destinarsi al consumo umano, da potabilizzare, quindi è giusto che il limite sia più basso. Dovrebbe esserlo ancora di più......

Dott. Giorgio TEMPORELLI

Webmaster Tudor Andrei