Tu sei qui

241 | 2014-04-03 Anticalcare magnetico

Buongiorno, prendo riferimento dal Suo articolo su Altroconsumo di marzo us. per chiederle un consiglio. Nel palazzo dove abito, ci viene proposto di installare un apparecchio - anticalcare elettronico xxxxxxxx della ditta xxxxxxxxx L'attuale durezza della ns. acqua dell'acquedotto comunale è di 28° F. ed il consumo medio di circa 5 mc./giorno.
Grazie e distinti saluti. Angelo

Risposta:
Buongiorno, purtroppo sugli anticaclcare magnetici posso solo dirle che, visto che l'effetto del campo magnetico sulla cristallizzazione del carbonato di calcio è influenzato da molti fattori, i risultati che si hanno con questo tipo di impianti sono spesso contrasti, alcuni funzionano, nel senso che si dimostrano efficaci, altri meno e altri ancora per niente. Un'alternativa, che non so se avete valutato, è data dagli addolcitori con resine a scambio ionico, questi apparecchi sostituiscono gli ioni calcio e magnesio, che danno origine a sali incrostanti, con il sodio, che non genera incrostazioni. Fatevi fare la proposta per entrambe queste soluzioni e valutate...

Cordiali saluti
Dott. Giorgio TEMPORELLI

Webmaster Tudor Andrei