Tu sei qui

59 | 2009-07-17 Spiegazioni sui depuratori domestici

Buongiorno dott. Temporelli,
ho letto un suo articolo che riporto in allegato, perché sarei interessato all'acquisto di un depuratore di acqua domestico. Ho fatto venire un promotore a casa che mi ha illustrato, più o meno come ha spiegato lei nel suo articolo, la bontà del suo prodotto e il pericolo che arriva dall'acqua del rubinetto. Il mio problema è che l'acqua che viene dal rubinetto è piuttosto cattiva e siamo costretti a comprare bottiglie. E la cosa mi pesa, compra, schiaccia, butta... Quindi vorrei chiedere: esistono depuratori che non demineralizzano del tutto, o che possono regolare i minerali a mio piacimento (come affermato dal promotore?) E' possibile fare analisi all'acqua, magari a qualche impianto già istallato? Durante l'anno i filtri possono alterare la qualità dell'acqua? Conosce la marca in particolare che mi è stata presentata XXXXXXXXXX, che mi dicono è certificata IMQ?
Grazie in anticipo dell'aiuto e cordiali saluti
Andrea

Risposta:
Buongiorno Andrea,
innanzitutto bisogna precisare meglio il concetto di "acqua cattiva dal rubinetto", qual'è esattamente il problema? Il gusto probabilmente, se solo quello posso dirle che esistono sul mercato dispositivi in grado di affinare le caratteristiche organolettiche senza modificare significativamente il contenuto salino, acquistabili con poche decine di euro (es. brocche filtranti). I sistemi ad osmosi inversa (come quello che le è stato proposto) risultano assai utili quando, in particolari condizioni, si vuole modificare il contenuto salino (es. riduzione contenuto salino totale perché troppo elevato, oppure per la presenza di sostanze indesiderabili, quali i nitrati, in concentrazione non trascurabile, anche se dentro i limiti di legge). Evidentemente il prezzo di un impianto che frutta la tecnica dell'osmosi inversa è molto superiore rispetto ad un più semplice affinatore a carboni attivi tuttavia, nell'ambito delle acque destinate al consumo umano distribuite dagli acquedotti, l'utilizzo di questi apparecchi come trattamento al punto d'uso può essere generalmente considerato sovrabbondante.
Sperando di averla aiutata a sufficienza la saluto cordialmente
Dott. G.TEMPORELLI

Webmaster Tudor Andrei