Tu sei qui

70 | 2009-10-08 Analisi acqua potabile

Dott. Temporelli buongiorno.
Sto leggendo il suo libro "L'acqua che beviamo" e mi sento di consigliarlo a tutti quelli che, come me, sul tema "acqua da bere" non ritengono sufficiente fermarsi di fronte all'opinione comune, al sentito dire, alle informazioni pubblicitarie o anche a certe fonti mediche, ma vogliono avere tutte le informazioni necessarie per fare delle scelte o più semplicemente avere delle opinioni in piena consapevolezza.
Ma non è il suo libro l'oggetto della mia richiesta, quantomeno non in questa mail, ma una mia scelta di poco più di un mese fa, quando ho deciso di bere l'acqua dell'acquedotto pubblico, che sapevo essere dichiarata "potabile", al posto della minerale. A prescindere dai motivi che mi hanno portato a fare questa scelta, come primo passo ho chiesto al gestore dell'impianto, che coincide poi con il Comune di residenza, di poter consultare i risultati delle analisi sulla potabilità dell'acqua, ed in effetti dai report che il gestore riceve dall'ente incaricato, si dichiara l'acqua potabile, senza però riportare alcun dettaglio circa la composizione. Ma oltre a questo, ho avuto tutta una serie di rassicurazione circa la periodicità dei controlli, il rigore, la manutenzione degli impianti, ecc.
Come secondo passo ho istallato un filtro a "struttura composita per dissaporare l'acqua dagli odori di cloro ed eventuale materiale in sospensione" (dalle caratteristiche del filtro), ma anche per risolvere eventuali problemi indotti dal mio impianto di distribuzione. Non avendo una conoscenza specifica (e non avendo ancora letto il suo libro) mi è sembrata la scelta più giusta, ma non soddisfatto di ciò avevo, ed ho ancora, intenzione di far analizzare le caratteristiche dell'acqua a valle del filtro e da qui la mia richiesta.
E' possibile avere un suo giudizio in merito ai risultati delle analisi ?
E' possibile stabilire dalle analisi la presenza di eventuali DBP e/o OBP (il gestore utilizza il cloro per disinfettare l'acqua)?
Oltre a chiedere un'analisi chimico/fisica e batteriologica, c'è qualcosa di specifico che devo chiedere al laboratorio (ad es: evidenziare determinati componenti) o è un'analisi standard ? Tenga presente che la scelta di procedere con questa ulteriore analisi, non è soltanto un modo per stare tranquillo, ma ho l'impressione che ci sia un legame tra l'uso dell'acqua potabile e alcuni "effetti collaterali" che sto riscontrando per cui, prima di fare delle scelte ulteriori, vorrei rimuovere ogni dubbio, se possibile.
Ammesso che lei possa aiutarmi, le posso poi eventualmente fornire, oltre ai risultati delle analisi, la marca e le caratteristiche tecniche del filtro e, ritengo, anche i risultati delle analisi inviate al gestore.
La ringrazio.
Cordiali saluti.
Cesare

Risposta:
Buongiorno sig. Cesare,
Il filtro a struttura composita che lei ha installato è sicuramente costituito da carbone attivo, al quale vengono aggiunte delle sostanze (spesso ioni d'argento) per renderlo batteriostatico. Questo tipo di filtri è in grado di rimuovere le particelle in sospensione per azione meccanica ed operare una declorazione grazie alle proprietà adsorbenti del carbone attivo. Anche gli eventuali retrogusti, nonché alcune sostanze indesiderabili, quali i DBP, vengono eliminate/ridotte in concentrazione. Il risultato è quello di avere un'acqua potabile (quella fornita dal gestore lo è), affinata e migliorata in alcuni suoi aspetti. Le consiglio di seguire le frequenze indicate dal produttore per quanto riguarda la sostituzione del filtro. Per quanto concerne un'analisi di confronto bisognerebbe farsela dare dal gestore, oppure se ci sono difficoltà farsi fare da un laboratorio privato i due test: uno per l'acqua che passa attraverso il filtro e un altro fatto su un campione non trattato (preso da un'altro rubinetto). Sulla tipologia dei parametri ne parlerei direttamente con l'analista, comunque direi che potrebbe vedere delle differenze nella concentrazione di cloro, sui metalli pesanti e su inquinanti organici (qualora ce ne fossero).
Sperando di esserle stato d'aiuto la saluto cordialmente
G.TEMPORELLI

Webmaster Tudor Andrei