Tu sei qui

Recensione 97 / Gli acquedotti di Roma (1983)

Titolo: Gli acquedotti di Roma
Autore: P.Pace
Casa Editrice: Art Studio S.Eligio

Con questo volume l’Ing. Pace propone al lettore un’ampia opera sugli acquedotti romani di Roma, che non offre novità dal punto di vista topografico concentrandosi invece sugli aspetti idraulici, fornendo esaurienti informazioni (supportate da calcoli) in merito alle portate, alla pressione limite, alla velocità dell’acqua, alla capacità di sollevamento di alcune macchine utilizzate nell'antichità (e ancora oggi in molti paesi in via di sviluppo), quali la noria, la coclea e la pompa di Ctesibio. In particolare nel primo capitolo vengono descritte le varie “parti” costituenti un antico acquedotto romano, a partire dalla sorgente sino ad arrivare ai castelli di distribuzione presenti in città; nel secondo capitolo vengono dettagliatamente descritti gli acquedotti di Roma; nel terzo si parla della distruzione degli acquedotti e nel quarto si presentano varie tavole riguardanti le planimetrie degli antichi acquedotti. La sezione conclusiva contiene una traduzione dell’intera opera di Frontino. Un libro importante dal punto di vista sia tecnico sia storico/archeologico.

Webmaster Tudor Andrei